Menu

Ecosostenibilità prima di tutto!

Ecosostenibilita

Applichiamo nelle nostre vigne, in cantina e in tutti i processi che ci permettono di ottenere il nostro vino, i principi dell’Agricoltura Integrata e Sostenibile. Questo prevede l’impiego di tecniche agricole ecologicamente sostenibili e compatibili con la tutela dell’ambiente naturale per preservare la risorsa ambiente. Gli interventi quindi sono ridotti al minimo indispensabile, mirati solo alla necessità e finalizzati alla ricerca di un equilibrio naturale e stabile senza interferenze con la natura. Le concimazioni sono solo di tipo organico e certificato, senza alcun prodotto di sintesi chimica come anche la rimozione delle malerbe in vigneto, che viene operata senza l’uso di diserbanti di sintesi.
L’esperienza infatti ci ha insegnato che, così facendo, oltre a non ostacolare i bioritmi naturali delle piante e degli esseri viventi, nel tempo si ottengono risultati migliori in termini di qualità e salute per il consumatore, oltre che socialmente ed eticamente giusti, integrando il benessere delle persone con quello della Terra.
Quello che sta alla base di questo metodo di lavoro è la volontà di seguire la naturale evoluzione degli elementi al fine di consentire alle specie animali e vegetali di portare a compimento i loro processi naturali, che hanno trovano il loro punto di equilibrio grazie al lavoro di millenni.

linea_2

Come nasce uno spumante di qualità

Spumante

Il punto di partenza, come per tutti i vini, è una prima fermentazione delle uve, che potranno essere bianche o nere, vendemmiate in leggero anticipo per garantire al prodotto l’acidità necessaria a fargli sostenere le fasi successive. Subito dopo avviene la fase del tiraggio.

 

Che cos’è il tiraggio?

Si tratta di una fase fondamentale e al contempo molto delicata per la produzione di vini spumanti con il metodo classico. Fondamentale in quanto consente al vino fermo di prendere la spuma ovvero di acquisire le bollicine. Delicata perché può determinare la buona uscita o l’insuccesso del vino stesso.

Come avviene la presa di spuma?

Grazie all’aggiunta del cosiddetto liqueur de tirage (miscela di lieviti selezionati, zucchero di canna, sali minerali, caseina ed argilla, in proporzioni variabili), viene innescata una nuova fermentazione, processo naturale con il quale si produce anidride carbonica che darà vita alle bollicine. Una fase che inizia con il tiraggio e si conclude con la sboccatura.

Le bottiglie manterranno la posizione orizzontale lungo tutto questo periodo che, nel caso del nostro Lessini Durello DOC Metodo Classico, si protrae per ben 36 mesi durante i quali le bottiglie riposano a temperatura costante in bottaia a 14-15°C.

Che cosa succede durante “la presa di spuma”?

Gli zuccheri subiscono la fermentazione per merito dei lieviti inoculati al momento del tiraggio e si trasformano in alcol etilico e anidride carbonica, che si discioglie nel vino, arricchendolo di aromi e sapori.

A questo punto, il vino è pronto per maturare sui lieviti, fase della durata di ben 36 mesi, durante la quale i residui di lieviti si depositano sul fondo della bottiglia: è necessaria, nel mentre, un’operazione chiamata di sbancamento, con la quale si scuotono periodicamente le bottiglie. Verranno poi poste in rastrelliere crivellate da fori ovali e, periodicamente, girate e variate di inclinazione fino al raggiungimento della posizione verticale, con il tappo rivolto verso il basso. Attraverso a questa operazione, eseguita anche più volte al giorno, le fecce dei lieviti esausti si depositeranno nella parte finale del collo a contatto con il tappo, da dove verranno eliminate in maniera definitiva attraverso la sboccatura.

linea_2

Awards

linea_2

Reviews

thumbnail thumbnail thumbnail

linea_2

Guide Vini 2013

thumbnail thumbnail

linea_2

Links

Snooth – degustazione Soave a cura di Gregory Dal Piaz – premiato il nostro Soave Scaligeri con il miglior punteggio 94/100

Wine Enthusiast Magazine – il nostro Recioto di Soave DOCG Cansignorio 2007 viene valutato con 92/100

TIGULLIOVINO – degustazioni

VINO IN RETE – degustazioni

linea_2